Social Network

Post in Rilievo

Post Recenti




Post Random

Traduzione

Italiano flagArabo flagCinese (Semplificato) flagOlandese flagInglese flagFrancese flagTedesco flagGiapponese flagCoreano flagPolacco flagPortoghese flagRusso flagSpagnolo flagTurco flag

Calendario

aprile: 2021
L M M G V S D
« mag    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Archivio

Categorie

Da McAfee la mappa dei siti web più pericolosi da visitare

Pubblicato: il 6 giugno 2008, da admin

Il 4 giugno McAfee, società produttrice di antivirus, ha annunciato la pubblicazione di un rapporto dal titolo “Mapping the Mal Web, Revisited”. Si tratta di una mappatura dei siti web più pericolosi da visitare. Già nel marzo del 2007 McAfee aveva redatto un primo rapporto, a distanza di un anno è andata a verificare i cambiamenti rispetto a questo primo rapporto.

Da questa nuova analisi è emerso che il rischio globale nel 2008 è rimasto costante rispetto a quanto rilevato nell’anno precedente. Il 4,1% dei siti web analizzati nel 2008 sono stati valutati con codice rosso (da evitare) e giallo (prestare attenzione), la stessa percentuale rilevata lo scorso anno.

Il TLD (Top-Level Domain) generico più rischioso rimane la .info, che ha presentato l’11.8% dei siti con questa estensione classificati con codice rosso o giallo, il TLD più popolare, il .com, si è classificato al nono posto tra i TLD più rischiosi, con il 5.3% dei siti classificati con codice rosso o giallo, e al quarto posto tra i TLD generici più rischiosi.

McAfee ha analizzato 9.9 milioni di siti web altamente trafficati con estensioni appartenenti a 265 nazioni diverse (estensioni del tipo .it, .fr, .de, .us, eccetera) e con estensioni generiche (ad esempio .net e .info). Lo studio ha confrontato il rating dei siti per ciascuna estensione classificando le estensioni per numero di siti web pericolosi rilevati in ciascuna estensione e contenenti adware, spyware, virus, spam, pop-up eccessivi, browser exploit o link a altri siti classificati con codice rosso.


Domini più pericolosi

Domini Overall Rank in 2008 Overall Rank in 2007
Hong Kong (.hk) 1 28
China (.cn) 2 11
Philippines (.ph) 4 19
Romania (.ro) 5 4
Russia (.ru) 8 7



Da questa analisi è emerso che il 19.2% di tutti i siti web con estensione “.hk” rappresentano una minaccia per gli utenti web (nel 2007 era al ventottesimo posto). Al secondo posto della classifica i siti cinesi (nel 2007 era all’undicesimo posto), “.cn”, con l’11%, a seguire i siti con estensione .ph (Filippine), .ro (Romania), .ru (Russia). Invece le estensioni con il minor numero di siti che rappresentano una minaccia per i visitatori sono .fi (Finlandia) e .jp (Giappone).

Domini meno pericolosi

Domini Overall Rank in 2008 Overall Rank in 2007
Finland (.fi) 74 70
Japan (.jp) 72 57
Norway (.no) 71 68
Slovenia (.si) 70 62
Colombia (.co) 69 64



Altri fatti emersi dalla ricerca McAfee sono i seguenti

  • La possibilità di scaricare spyware, adware, virus o altri software indesiderati mentre si naviga sul Web è aumentata del 41,5% rispetto al 2007;
  • I siti che offrono download come suonerie e screen saver che sono anche carichi di virus, spyware e adware è aumentato negli ultimi anni dal 3,3% al 4,7%;
  • L’estensione .ph (Filippine) ha subito un aumento del rischio globale del 270%;
  • In Europa la Spagna (. es) ha subito un aumento del rischio globale del 91%.

La lista dei TLD attivi è disponibile a questa pagina.Da McAfee la mappa dei siti web più pericolosi da visitare

Tags: , , , , , .
Pubblicato nella Categoria: Internet, News, Sicurezza
No Comments »



Virus, colpiti il 23% dei computer italiani

Pubblicato: il 6 giugno 2008, da admin

“Il 23 % dei computer presenti oggi in Italia sono infetti e i rischi della rete Internet sono sempre piu’ spesso determinati dalle modalita’ di gestione dalle reti di piccole aziende o studi professionali”, è quanto affermato nella giornata di ieri dal responsabile delle investigazioni informatiche della Polizia delle Comunicazioni in un intervento alla prima “settimana nazionale della sicurezza in rete”.

Questo dato pone l’Italia al terzo posto in Europa e al decimo posto nel mondo nella classifica della diffusione dei virus informatici. A questo va aggiunto, sempre secondo quanto affermato dal responsabile della polizia delle comunicazioni, che nel solo 2007 sono stati rilevati ed eliminati attraverso i sistemi di sicurezza Microsoft oltre 3,5 milioni di software dannosi.

Tags: , .
Pubblicato nella Categoria: Internet, News, Sicurezza
No Comments »



Yahoo! – Microsoft, Accordo in vista?

Pubblicato: il 5 giugno 2008, da admin

Forse la complicata trattativa in corso da mesi tra Microsoft e Yahoo! e che era stata data per conclusa qualche settimana fa dopo la rinuncia di Microsoft sta per finire con un accordo tra le due aziende. Secondo alcune voci sempre più insistenti le due aziende dovrebbero accordarsi entro la prossima settimana.
La conferma della prosecuzione delle trattative è stata data ieri anche dal presidente di Yahoo! Sue Decker.
L’accordo, sui cui termini si starebbe ancora trattando, prevederebbe il passaggio a Microsoft delle attività di ricerca di Yahoo! e l’acquisto da parte di Microsoft di una quota di minoranza di Yahoo!.

Sarebbe da escludere in ogni caso l’acquisto del 100% di Yahoo! da parte di Microsoft.

Tags: , .
Pubblicato nella Categoria: Internet, News
No Comments »

Rilasciato KDE 4.0.5

Pubblicato: il 5 giugno 2008, da admin

La comunità KDE ha annunciato ieri il rilascio della versione 4.0.5 di KDE, desktop environment per Linux.

Con KDE 4.0.5 sono stati corretti alcuni bug e sono state migliorate le prestazioni.

La versione 4.0.5 di KDE, comprese tutte le sue librerie e le sue applicazioni, è disponibile gratuitamente sotto licenza Open Source. Ed è disponibile per il download, in diversi formati, da questa pagina. Il changelog è disponibile a questa pagina.

Si continueranno a rilasciare aggiornamenti della versione 4.0 di KDE su base mensile. Gli obiettivi della versione successiva KDE 4.1, attesa per luglio ed una cui beta è disponibile a questa pagina, sono indicati a questa pagina.

Tags: , .
Pubblicato nella Categoria: Linux, News, Software
No Comments »

Windows XP SP3 include una versione vulnerabile di Flash Player

Pubblicato: il 5 giugno 2008, da admin

Il service pack 3 di Windows XP rilasciato un mese fa include una versione vulnerabile di Adobe Flash Player.

Secondo quanto riportano diverse fonti, tra cui computer world, nel sp3 di Windows XP è inclusa la versione 9.0.115.0 di Adobe Flash Player, rilasciata nel dicembre del 2007 e soggetta a problemi di sicurezza.
L’8 aprile di quest’anno, un mese circa prima del rilascio ufficiale del sp3 di Windows XP, Adobe ha rilasciato la versione 9.0.124.0 di Adobe Flash Player.
È possibile verificare da questa pagina quale versione di Adobe Flash Player è installata sul proprio computer. Nel caso sia la versione 9.0.115.0 è opportuno sostituirla con la nuova versione 9.0.124.0.

Tags: , , , , , , , .
Pubblicato nella Categoria: News, Sicurezza, Software, Windows, Windows XP
No Comments »

Adobe rilascia Acrobat 9

Pubblicato: il 4 giugno 2008, da admin

Il 2 giugno Adobe ha annunciato il rilascio di Adobe Acrobat 9, la nuova versione del software per la creazione, modifica e distribuzione di documenti in formato pdf.
Adobe ha inoltre aperto un sito, acrobat.com, su cui sono disponibili per gli utenti alcune web application che forniscono alcuni servizi, sono inoltre presenti un forum ed un blog. Per gli utenti sarà possibile caricare i propri file in uno spazio messo a disposizione, convertirli in formato pdf e condividerli.

Tra i servizi a disposizione su acrobat.com ci sono Adobe ConnectNow, che consente di condividere il proprio desktop in videoconferenza, e Adobe Buzzword, un word processor web-based che può essere usato per scrivere e condividere documenti.

Il servizio è comunque ancora in fase beta.

Acrobat 9 offre il supporto nativo per la tecnologia Flash, sarà possibile integrare video, animazioni e file compatibili con il player di Adobe Flash all’interno dei documenti pdf.

Acrobat 9 include anche la capacità di unificare una vasta gamma di contenuti in un unico documento con il nuovo concetto di PDF Portfolio. PDF Portfolio consente l’assemblaggio di più tipi di media, come ad esempio documenti, video, audio, e persino oggetti 3D, in un solo file compresso PDF. Gli utenti possono quindi scegliere tra diversi layout professionali o crearne di propri, integrare rapidamente i contenuti, definire la navigazione, eccetera.

La famiglia Acrobat 9 si compone di Acrobat 9 Standard, Acrobat 9 Pro, ed il nuovo Acrobat 9 Pro Extended. Quest’ultimo, il più completo dei tre, include il software Adobe Presenter che consente di aggiungere facilmente contenuti in Flash alle presentazioni realizzate con PowerPoint.

Acrobat 9 Pro Extended, Acrobat 9 Pro e Acrobat 9 Standard per Windows, e Acrobat 9 Pro per Mac OS X, dovrebbero essere disponibili entro il mese di luglio 2008 in inglese, francese, tedesco, e giapponese. Per quanto riguarda i prezzi Acrobat 9 Pro Extended dovrebbe essere disponibile per 699 US $, Acrobat 9 Pro dovrebbe essere disponibile per 449 US $, Acrobat 9 Standard dovrebbe essere disponibile per 299 US $.

Tags: , , , .
Pubblicato nella Categoria: News, Software, Windows
No Comments »

La qualità del codice open source è migliorata del 16%

Pubblicato: il 27 maggio 2008, da admin

Secondo quanto riportato nell’edizione 2008 del rapporto sull’open source pubblicato da coverity, azienda statunitense che produce tools per lo sviluppo del software tra cui un tool per l’analisi statica del codice, la qualità del codice open source sarebbe migliorata del 16% rispetto al rapporto datato 2006. Si è passati infatti da 1 errore ogni 3333 linee di codice ad 1 errore ogni 4000 linee di codice.

Nell’analisi compiuta da coverity sono state prese in considerazione 55 milioni di linee di codice, scritte in C, C++, Java, appartenenti a 250 progetti open source ed è emerso che

  • La qualità globale e la sicurezza del software open source sta migliorando;
  • c’è una prevalenza di errori specifici, l’errore più comune è il “Null pointer dereference“, mentre il meno comune è “Use before test“;
  • Esiste una forte relazione lineare tra le dimensioni del codice ed il numero di errori rilevati;
  • Complessità ciclomatica e sforzo secondo Halstead. La ricerca indica che queste due misure di complessità del codice sono significativamente correlate alla dimensione del codice;
  • Il tasso dei falsi positivi individuati in questa analisi è al di sotto del 14%. Su 28916 errori 3853 (il 13,32%) sono risultati falsi positivi;

L’errore più comune rilevato, nella figura che segue c’è la “classifica”, è il “Null pointer dereference” che rappresenta il 27,95% degli errori rilevati.





Tags: , .
Pubblicato nella Categoria: C/C++, Java, News, Programmazione, Software
No Comments »

Office 2007 service pack 2 supporterà PDF e ODF

Pubblicato: il 22 maggio 2008, da admin

Microsoft ha annunciato ieri alcune delle novità che saranno presenti nel service pack 2 di office 2007 che sarà pronto per il primo semestre del 2009.

Tra le novità più importanti ci sono il supporto il supporto per XML Paper Specification (XPS), Portable Document Format (PDF) 1.5, e Open Document Format (ODF) v1.1.

Con il sp2 gli utenti saranno in grado di aprire, modificare e salvare documenti utilizzando ODF e di salvare i documenti nei formati PDF e XPS direttamente dall’interno di Office senza dover installare nessun componente. Esso consentirà anche ai clienti di impostare ODF come formato di file predefinito per Office 2007.

Attualmente è possibile scaricare, da questa pagina, un componente aggiuntivo per Office 2007 per salvare i documenti nel formato XPS e PDF. Da questa pagina è possibile scaricare l’addin per la conversione da Open XML a ODF.

Inoltre, Microsoft ha definito una tabella di marcia (roadmap) per l’implementazione della nuova norma internazionale ISO / IEC 29500 (Office Open XML). ISO 29500, che è stato approvato dalla International Organization for Standardization (ISO) e dalla Commissione Elettrotecnica Internazionale (IEC) nel mese di marzo, è già sostanzialmente supportato in Office 2007 e Microsoft prevede di aggiornare questo supporto nella prossima versione di Office, nome in codice “Office 14″.

Microsoft ha inoltre annunciato che parteciperà attivamente all’evoluzione degli standard ODF, Open XML, XPS e PDF.

Tags: , , , , , , , , .
Pubblicato nella Categoria: News, Software, Windows
No Comments »

Google lancia Google Friend Connect

Pubblicato: il 21 maggio 2008, da admin


Nei giorni scorsi Google ha annunciato la nascita del nuovo servizio Google Friend Connect.
Servizio che utilizzando OpenSocial fornisce delle librerie con cui è possibile realizzare applicazioni web in grado di funzionare su tutti i social network che supportano OpenSocial.

I siti che non sono dei social network potranno esserlo in modo relativamente facile, con Google Friend Connect qualsiasi sito potrà avere le stesse funzionalità dei social network. Gli utenti del sito che usa Google Friend Connect saranno in grado di interagire con gli altri utenti o potranno interagire, tramite API che forniscono autorizzazioni sicure, con gli utenti di social network come Facebook, Google Talk, hi5, orkut, Plaxo ed altri.

Una dimostrazione di come potrà funzionare il servizio si ha sul sito della musicista Ingrid Michaelson che ha aggiunto sul suo sito delle funzionalità musicali da iLike con Google Friend Connect ed è ora in grado di eseguire le applicazioni OpenSocial di iLike sul suo sito.

Tags: , , .
Pubblicato nella Categoria: Internet, News, Programmazione, Web Design
No Comments »

Lancio di uova contro il CEO Microsoft Steve Ballmer

Pubblicato: il 20 maggio 2008, da admin

Singolare protesta a Budapest contro il CEO di Microsoft Steve Ballmer. In visita all’università di Budapest per una conferenza Steve Ballmer è stato vittima di un lancio di uova da parte di un giovane studente




e si è dovuto rifugiare sotto la cattedra.
Sembra che il giovane lanciatore di uova, che indossava una maglietta con la scritta “Microsoft = Corruption”, intendesse protestare contro un recente accordo tra la Microsoft ed il governo Ungherese.

Tags: , , .
Pubblicato nella Categoria: News
No Comments »