News etichettate con "iMac"

Martedi 09 Agosto 2011     

Secondo uno studio della società di ricerca Gartner Windows 7 risulterà installato sul 42% dei PC entro la fine del 2011, e sarà il sistema operativo principale a livello mondiale. Secondo lo studio il 94% dei PC venduti nel 2011 è dotato di Windows 7 come sistema operativo.

"Il miglioramento costante nel budget IT nel 2010 e nel 2011 sta contribuendo ad accelerare la diffusione di Windows 7 nel mercato enterprise negli Stati Uniti e in Asia/Pacifico, dove le migrazioni verso Windows 7 sono iniziate in grandi quantità dal quarto trimestre del 2010", ha dichiarato Annette Jump, research director di Gartner. "Tuttavia, le incertezze economiche in Europa occidentale, l'instabilità politica in alcuni paesi del Medio Oriente e Africa (MEA), e il rallentamento economico in Giappone dopo il terremoto e lo tsunami del marzo 2011 porteranno probabilmente ad una distribuzione più lenta di Windows 7 in quelle regioni".

"Entro la fine del 2011, quasi 635 milioni di nuovi PC in tutto il mondo dovrebbero essere venduti con Windows 7. Molte imprese hanno pianificato la loro migrazione verso Windows 7 negli ultimi 12-18 mesi, e ora si stanno muovendo rapidamente in questa direzione".

Le vendite di Apple iMac e di Mac OS X su nuovi PC hanno visto un aumento negli ultimi 12 mesi. Mac OS X è stato venduto per il 4% dei nuovi PC a livello mondiale nel 2010 contro il 3,3% nel 2008. Mac OS X è previsto che sia utilizzato sul 4,5% dei PC nel 2011 e questa quota dovrebbe crescere al 5,2% dei nuovi PC nel 2015.

"L'adozione dei computer Mac e di Mac OS X è il risultato della capacità di Apple di crescere ben al di sopra della media del mercato negli ultimi 12-24 mesi, grazie alla sua facilità d'uso e alla facilità di integrazione con altri dispositivi Apple, come l'iPhone, l'iPad, l'iPod touch e con l'ecosistema di applicazioni e programmi Apple".

Linux dovrebbe rimanere un sistema operativo di nicchia per i prossimi cinque anni con la sua quota inferiore al 2% a causa dei costi ancora elevati di migrazione delle applicazioni da Windows a Linux. Nel mercato consumer Linux verrà eseguito su meno dell'1% dei PC, anche il successo di Linux con i mini-notebook è stato di breve durata, e ad oggi sono pochi i mini-notebook che hanno Linux preinstallato. Gartner non si aspetta per Chrome OS, Android o webOS una quota di mercato significativa per i PC nei prossimi anni. Gli analisti ritengono che per essere considerati come valida alternativa ad un PC tradizionale sarà necessario prima di tutto ottenere posizioni forti sui dispositivi client emergenti, quali Web books e Media tablet.