Come impostare OpenDNS in Windows e Linux
3 Giugno 2010 Internet
   


Quando si digita l'indirizzo di una pagina web nella barra degli indirizzi del browser il browser effettua una connessione al server DNS (Domain Name System) per determinare l'indirizzo IP del server (risoluzione DNS) su cui si trova il sito ed effettuare la richiesta della pagina.
In genere il server DNS utilizzato (il primo server DNS a cui viene inviata la richiesta) è quello del provider (ISP, Internet Service Provider) che fornisce la connessione internet all'utente. Qualora il server DNS del provider non fosse in grado di determinare l'indirizzo IP la richiesta verrà girata ad altri server DNS.
È possibile impostare la connessione internet in modo che le richieste di risoluzione degli indirizzi siano inviate ad un server DNS diverso da quello del proprio provider. Alcuni vantaggi nel cambiare il server DNS riguardano il possibile incremento di velocità nella navigazione (dovuto alla maggiore velocità di risposta del nuovo server DNS rispetto al server DNS del provider), e la possibilità di accedere a siti censurati dai normali server DNS.  
OpenDNS mette a disposizione gratuitamente per uso pubblico i suoi server DNS

  1. 208.67.222.222     (Resolver1.OpenDNS.com)
  2. 208.67.220.220     (Resolver2.OpenDNS.com)

OpenDNS offre una veloce risoluzione di nomi in indirizzi internet ed alcune funzionalità avanzate come la protezione dal phishing.

Per utilizzare i server DNS di OpenDNS in Windows XP si va su Pannello di Controllo -> Rete e Connessioni Internet -> Connessioni di Rete, quindi si clicca con il tasto destro del mouse su Connessione alla rete locale e si seleziona Proprietà. Nella nuova finestra che compare si seleziona Protocollo Internet (TCP/IP) e si clicca sul bottone Proprietà. Comparirà una nuova finestra dove si andrà a mettere il segno di spunta su Utilizza i seguenti indirizzi server DNS, e quindi si inseriscono gli indirizzi dei due server DNS di OpenDNS

Figura 1.
e si clicca su Ok.

Per utilizzare i server DNS di OpenDNS in Windows Vista si va su Pannello di Controllo -> Rete e Internet -> Centro Connessioni di rete e condivisione, quindi si clicca su Visualizza Stato

Figura 2.
nella nuova finestra che compare si clicca su Proprietà, nella nuova finestra si seleziona la voce Protocollo Internet versione 4 (TCP/IP) e si clicca sul bottone Proprietà e quindi si inseriscono gli indirizzi dei server DNS di OpenDNS come visto per Windows XP.

Per utilizzare i server DNS di OpenDNS in Windows 7 si va su Pannello di Controllo -> Rete e Internet -> Centro Connessioni di rete e condivisione, quindi si clicca su Connessione alla rete locale (local area connection in figura)

Figura 3.
nella nuova finestra che compare si clicca su Proprietà, nella nuova finestra si seleziona la voce Protocollo Internet versione 4 (TCP/IP) e si clicca sul bottone Proprietà e quindi si inseriscono gli indirizzi dei server DNS di OpenDNS come visto per Windows XP.

Per utilizzare i server DNS di OpenDNS in Linux si apre il file /etc/resolv.conf come root, ad esempio utilizzando gedit

  1. sudo gedit /etc/resolv.conf

quindi all'interno di /etc/resolv.conf si inseriscono le due linee seguenti

  1. nameserver 208.67.222.222
  2. nameserver 208.67.220.220

e si eliminano eventuali linee

  1. nameserver xxx.xxx.xxx.xxx

già presenti. Quindi si fa ripartire il sistema, oppure si usa il comando

  1. sudo /etc/init.d/networking restart


Nei modi visti finora è possibile impostare i server DNS per un singolo pc. È anche possibile impostare i server DNS direttamente sul router, in questo modo tutti i pc connessi al router utilizzeranno i server DNS di OpenDNS.
Per impostare i server DNS nel router si va nella pagina di configurazione del router. Pagina di configurazione del router che può anche essere raggiunta da uno di questi due indirizzi http://192.168.1.1/, o http://192.168.0.1/. Quindi si deve individuare la pagina in cui si possono impostare i server DNS, pagina che di solito varia da router a router (in genere la pagina è denominata impostazioni di base, setup, ecc.).
Ci si dovrebbe trovare di fronte a qualcosa del genere

Figura 4.
si mette il segno di spunta su Utilizza questi server DNS e si inseriscono gli indirizzi dei due server DNS

Figura 5.
Per verificare che i server DNS di OpenDNS sono stati correttamente impostati si può visitare questa pagina. Se le impostazioni sono state effettuate correttamente si dovrebbe vedere una pagina come questa

Figura 6.